The Photo League

‘The Photo League students take their camera anywhere . . . they want to tell us about New York and some of the people who live there . . . there was almost a sense of desperation in the desire to convey messages of sociological import.’ – Beaumont Newhall, 1948.

La Photo League fu un collettivo di fotografi attivo a New York dal 1936 al 1951, riunitisi per documentare cause sociali e creative e sperimentare il nuovo campo della fotografia “socialmente consapevole”. A differenza di altre organizzazioni fotografiche dell’epoca, non sposò un particolare linguaggio stilistico, ma si focalizzò sulla necessità di “integrare elementi formali di design ed estetica visuale con la potenza e l’evidenza comprensiva della condizione umana“. Si propose anche come riferimento formativo per offrire corsi di fotografia in un’epoca in cui tale offerta scarseggiava. Ma più di tutto, la League fu un punto di ritrovo per condividere esperienze e interessi artistici e sociali comuni ai fotografi. Proprio in questi giorni ho avuto l’opportunità di visitare il mio (ora ex) fidanzato a New York, dove al Jewish Museum è in mostra un’esposizione dedicata alla Photo League, The Radical Camera . Lo spirito del lavoro fotografico degli aderenti alla League era per tutti comune: guardare più da vicino la gente ordinaria, esplorare i quartieri, strada per strada, vicolo per vicolo, pronti a scattare. I maggiori autori che fecero parte della Photo League furono l’americana Berenice Abbott, lo svizzero Rudy Burckhardt, Lisette Model, Dorothea Lange, Aaron Siskind, Eugene Smith, Fred Stein, Paul Strand, Sid Grossman, Arthur Leipzig, il famoso Weegee e molti altri. Proprio quest’ultimo (il cui nome d’origine era Arthur Fellig) ebbe enorme successo come fotogiornalista di cronaca (spesso nera). Oltre ad esporre in numerose mostre, pubblicò diversi libri tra cui Naked City, che nel 1948 divenne un film premiato con l’Oscar. Sul sito dell’ICP di New York, a questo link è possibile ascoltare alcuni brevi audio di Weegee in persona che racconta il proprio lavoro. Il personaggio di Weegee fu anche d’ispirazione per il protagonista del film ‘The Public Eye’ di Howard Franklin, interpretato nel 1992 da Joe Pesci. Un’altra fantastica autrice della Photo League fu Dorothea Lange (1895 – 1965).
Le sue incredibili immagini di contadini migranti e disoccupati d’America sono diventate universalmente riconosciute come simboli della Grande Depressione del ’29. Famosissima è la foto della “madre migrante” con i suoi sette figli, di cui nel 1960 Lange raccontò:

Dorothea Lange, 1936.

‘The migrant mother’ – Dorothea Lange, 1936.

“I saw and approached the hungry and desperate mother, as if drawn by a magnet. I do not remember how I explained my presence or my camera to her, but I do remember she asked me no questions. I made five exposures, working closer and closer from the same direction. I did not ask her name or her history. She told me her age, that she was thirty-two. She said that they had been living on frozen vegetables from the surrounding fields, and birds that the children killed. She had just sold the tires from her car to buy food. There she sat in that lean-to tent with her children huddled around her, and seemed to know that my pictures might help her, and so she helped me. There was a sort of equality about it.”

Più tardi Lange documentò i campi di internamento delle popolazioni giapponesi americane (voluti da Roosevelt nel 1942) e i suoi viaggi intorno al mondo. Nel 1952 fu tra i co-fondatori della mitica rivista Aperture. In questo video dal sito del Getty Museum di Los Angeles, Lange parla del suo inizio di fotografa documentarista per la Farm Security Administration.

***Nota Aggiunta***
La Photo League fu il soggetto nel 2012 del documentario di Daniel Allentuck e Nina Rosenblum dal titolo “Ordinary Miracles: The Photo League’s New York”. Il film è disponibile su itunes.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: